ROMEO E GIULIETTA 1.1 LA SFOCATURA DEI CORPI

Sabato 11 marzo 2023, alle ore 21, protagonista al Teatro Sociale di Camogli è la danza. La danza che attinge alle storie classiche, ma filtrandole attraverso la sensibilità contemporanea, per dimostrarne l’attualità. La vicenda classica in questione è quella di Romeo e Giulietta raccontata da Shakespeare, che il coreografo Roberto Zappalà portò in scena per la prima volta nel 2006 con il titolo “La sfocatura dei corpi”. Quello spettacolo nasceva da una domanda: cosa ci fa sentire sfocati, quando ci sentiamo sfocati? Tecnicamente (in ottica, fotografia, cinema), la sfocatura è una questione di distanza. La distanza tra il centro focale dell’obiettivo e l’oggetto inquadrato; se questa distanza è inferiore o superiore ad una certa misura, l’oggetto risulta, appunto, sfocato. Nella vita ci sentiamo sfocati quando percepiamo che la distanza tra noi e il mondo, tra noi e l’amato non è quella giusta; quando la distanza che ci separa dall’essere amato è condizionata dal proprio essere nel mondo; quando siamo, ci sentiamo, crediamo di essere, troppo vicini, o troppo lontani. A questo punto siamo tutti Romeo e Giulietta.

Sedici anni dopo Zappalà ha ripreso quel progetto e lo ha rinnovato e approfondito, arrivando a una nuova versione del suo Romeo e Giulietta originario, un “Romeo e Giulietta 1.1”, lo spettacolo che andrà in scena al “Sociale” interpretato dalla Compagnia Zappalà Danza e con musiche di Sergej Prokofiev, Pink Floyd, Elvis Presley, Luigi Tenco, José Altafini, Mirageman, John Cage. In questa versione il coreografo ha spostato la propria messa a fuoco, concentrandola più che sulla coppia di innamorati, sulla loro individualità di esseri che vivono singolarmente un disagio soprattutto sociale. Nelle note vicissitudini dei due amanti, così come le ha immaginate Shakespeare, si arriva all’amore attraverso la morte (e viceversa); Romeo e Giulietta 1.1 vuole riflettere su un tempo storico, il nostro, dove invece la morte è fine a se stessa e ribellarsi a questa condizione contrapponendole passione e rispetto nei confronti della vita. Una riproposizione di Romeo e Giulietta che non vuole parlare d’amore, ma essere un atto d’amore verso la vita.

Sergio Trombetta, autorevole firma de “La Stampa”, ha scritto dello spettacolo: “Zappalà, con un preciso senso del ritmo, e una forte teatralità che non lascia spazio a tempi morti, ha concepito una danza fortemente sensuale e fisica, con venature acrobatiche in una lunga sequenza di corteggiamento che si conclude con slanci e finalmente delle prese al volo.”


Teatro Sociale di Camogli

Piazza Giacomo Matteotti, 5, 16032 Camogli GE

http://www.teatrosocialecamogli.it/

info@teatrosocialecamogli.it

Data spettacolo:

Sabato 11 marzo 2023

Spettacolo terminato

Info sala

Teatro Sociale di Camogli

Piazza Giacomo Matteotti, 5
16032 Camogli Genova