EZRA POUND IN UN QUADRO DI GIOTTO

Appuntamento con Ezra Pound in un quadro di Giotto, da I Cantos di Ezra Pound. Estasi e tramonto della poesia, traduzione Mary de Rachewitl, con Valeriano Gialli, Loredana Iannizzi, film Andrea Carlotto, costumi Monica Cafiero, scenografia Paolo Data-Blin, regia Valeriano Gialli.

Paradiso spezzato. Lo spettacolo è un sogno delirante della frantumazione del mondo contemporaneo, incamminato verso il dispotismo della tecno-razionalità e dell’usura. Prima trovavamo la felicità nella bellezza dell’arte, nell’unione emozionante con una natura abitata da dei, nella sensualità. Ora possiamo cercare solo frammenti di bellezza e costruire un paradiso dentro di noi. N.B. Alcune parole e visioni potrebbero turbare: tappi di cera, obbligatori per le persone sensibili, sono disponibili alla cassa.

Pound, con i Cantos, ha fatto 100 anni prima quello che ora accade in internet. Oltre a essere un sogno, un film, una nuova Divina Commedia, un nuovo viaggio di Ulisse, i Cantos sono un poema epico web: frammenti sparsi di quasi tutta la storia dell’uomo, antica/moderna, oriente/occidente. Un mondo in frantumi. Navigare nei Cantos e come navigare nel web. Pound paragona la sua opera a un dipinto ferrarese (1469) del pittore Cosme Tura che ha la sincronicita del web. Fortunatamente la qualita delle immagini poetiche che si incontrano nei Cantos e un po’ superiore a cio che spesso si trova nel web... diciamo: dalle stalle alle stelle! E cosi il paragone Cantos-Tura e molto piu appropriato, anche perche il dipinto di Tura non e solo pittura altissima nella quale il tempo e sincronico, ma anche una vertiginosa prova di irrealismo.

Il flusso del fiume dei Cantos non sai dove ti porta, ma se ti fai portare sei preso in un vortice di incantamento. Ti appaiono storie che conosci e non conosci, paesaggi conosciuti e sconosciuti, e ti meravigli. Anche quando Pound ti porta all’inferno. Ti fa immaginare che il mondo (fatti storici, miti, opere d’arte, personaggi, citta, paesaggi, sogni, ecc), sia esploso. (E’ esploso? si si e esploso, lo sai bene che e esploso). Le schegge dell’ esplosione si sono confuse. Una scheggia di Ulisse si trova vicino a una scheggia di Manhattan, ecc...

I Cantos raccolgono i frammenti di una civilta distrutta, di cui rimangono solo macerie. E frantumi della nostra civilta sono ora nei Cantos uno accanto all’altro nello stesso tempo e nello stesso spazio. E’ che il mondo di oggi, un paradiso creato dal denaro e dalla tecnica, sembra a Pound un inferno. Sembra a Pound (e Pound e un uomo d’ onore) che l’uomo non sia piu felice perche la bellezza e scomparsa dal mondo, distrutta dal dominio del denaro. Prima l’uomo vedeva la bellezza del mondo nell’ arte, nella natura e nelle emozioni dei sensi, e gli sembrava che la natura incontaminata fosse abitata dagli dei. Ora non piu. E allora? Allora, in questo paradiso spezzato che e il mondo odierno, Pound cerca di ricostruire un paradiso terrestre DENTRO DI SE’.

Ma per fare questo deve mettersi anche a muso duro contro il mondo e mandare i responsabili all’inferno. E l’inferno, si sa, e abbastanza puzzolente. Gli sembra che l’unico modo per continuare a vivere sia costruire dentro di se un paradiso fatto di emozioni di Luna (poesia, arte, immaginazione, sogno), e non della razionalita del Sole (logica, scienza, tecnica, finanza). La visione di Pound e una visione tragica del mondo di oggi. Puo sembrare una visione che corrisponde alla realta. Gia molti anni fa ero stato curioso di vedere l’immagine infernale che Pound ha dato del mondo e il paradiso terrestre che ha ricostruito, e avevo scoperto che l’uno e l’altro sono di grande forza dissacrante, bellezza, divertimento. Mi aveva affascinato, entusiasmato e segnato. E avevo dimenticato il suo “fascismo” dei discorsi radiofonici contro il denaro dell’ America (il suo paese), e che dei neosquadristi (almeno alcuni), hanno chiamato il loro gruppo CasaPound, e questo, ancora mi dispiace per Pound.

Altri spettacoli dello stesso organizzatore


Lunaria Teatro

Piazza san Matteo 18
16132 Genova
0102477045

http://www.lunariateatro.it

info@lunariateatro.it

Data spettacolo:

Giovedi 29 luglio 2021

Spettacolo terminato

Info sala

piazza San Matteo

Piazza San Matteo
16123 Genova