DA VITTORIO CENTANARO A PACO DE LUCIA PASSANDO PER CANNETO

Martedì 27 luglio, per il Festival in una notte d'estate 2021, lo scrittore e chitarrista Marco Conzi, traendo spunto dal suo libro "La chitarra e la luce, avventure spagnole di un musico errante", accompagnato alla chitarra da Fabio De Lorenzo e dalla cantante Letizia Panarello, alterna letture e brani per un viaggio Da Vittorio Centanaro a Paco de Lucia passando per Canneto

La storia di Marco Conzi, dipinta in questo libro, è davvero particolare. Allievo di importanti musicisti e a sua volta, oggi, esperto chitarrista, intuisce fin dai primi giorni trascorsi come professore di musica nella Scuola media italiana che il suo futuro non sarà nell’insegnamento. Ma dovranno passare ben dieci anni da quel momento prima che, nel 1993, Marco trovi il coraggio di chiedere un’aspettativa dal lavoro e trascorra così tre anni nella terra che il destino gli ha riservato come seconda patria: la Spagna e piú precisamente Córdoba, in Andalusia. Ma l’eterno indeciso non sa scegliere: da una parte l’Italia, con la famiglia (ahí, la mamma!), la casa di proprietà, il posto fisso, gli amici insegnanti, la tredicesima e dall’altra la Spagna, tra camere in affitto e pensioni economiche, con pochi soldi, ma libero musicista di strada, immerso nei colori e nei profumi delle piazzette fiorite e dei vicoli bianchi di Córdoba.

Inizia così un lacerante tira e molla che durerà per ventitre difficili anni prima che, nel 2016, dopo ben sette anni di aspettative diluite in quel lungo arco di tempo, Marco si decida a lasciare definitivamente la scuola e l’Italia. Il suo primo libro, La Chitarra e la Luce, edizioni Il Canneto è un viaggio dalla luce unica dell’Andalusia verso la luce che è l’anima di tutte le cose. Sono piccoli flashes, riccordi di viaggi eroici (“on the bus” tra Genova e Madrid), nuove amicizie, sogni, amori, ma anche distacchi dolorosi, scelte improvvise, a volte quasi inspiegabili. A Córdoba, in Andalusia, in Spagna, in Italia e nel mondo. È una danza con accompagnamento di chitarra che intreccia, mischia, confonde, colora e che a poco a poco trasforma “tutti in uno” e “uno in tutti”.

Marco Conzi (Genova, 1955) è diplomato in Chitarra Classica e laureato in Lettere Moderne. Negli anni ’80 ha collaborato con il quotidiano “Il Lavoro” e con la rivista del Comune “Genova” in qualità di critico musicale. Dal 1983 ha insegnato nella scuola pubblica come docente di ruolo di Educazione Musicale. Tra il 1993 e il 2016 ha usufruito di sette anni di aspettativa dal lavoro, tutti trascorsi in Spagna, dove ha approfondito la conoscenza della chitarra, insegnando italiano all’Università e facendo il chitarrista di strada. Nel 2016 ha dato una svolta alla sua vita, si è licenziato definitivamente e si è stabilito a Córdoba, in Andalusia, con la moglie Inma e la figlia Carmen.

Altri spettacoli dello stesso organizzatore


Lunaria Teatro

Piazza san Matteo 18
16132 Genova
0102477045

http://www.lunariateatro.it

info@lunariateatro.it

Data spettacolo:

Martedi 27 luglio 2021

Spettacolo terminato

Info sala

piazza San Matteo

Piazza San Matteo
16123 Genova