DALLE BELLE CITTA

Regia: Gian Piero Alloisio, Carlo Repetti

Autore: Gian Piero Alloisio, Carlo Repetti

Interpreti: Gian Piero Alloisio

Produzione: ATID, Festival Pop Della Resistenza

Le avventure di una famiglia ribelle, di un bambino partigiano e di ragazze coraggiose raccontate da Gian Piero Alloisio nel suo nuovo spettacolo di teatro-canzone. Appuntamento al Teatro Duse di Genova nelle giornate di martedì 24 (20.30) e mercoledì 25 aprile 2018 (ore 16) con lo spettacolo Dalle belle città.

Con canzoni di Gian Piero Alloisio, Umberto Bindi, Jacques Brel, Giorgio Gaber, Francesco Guccini, dei partigiani della III Brigata Liguria e della IV Banda di Giustizia e Libertà. Testimonianze in video dei partigiani Pasquale “Ivan” Cinefra, Ivana Comaschi, Mario “Aria” Ghiglione, Fidia “Donata” Lucarini, Giuseppe Merlo.

Negli ultimi tre anni il cantautore e drammaturgo Gian Piero Alloisio ha raccolto storie partigiane e le ha raccontate nelle scuole, nei paesini, nelle periferie e nei teatri cittadini coinvolgendo più di ventimila spettatori. Ora questa esperienza culturale e artistica nata “dal basso” diventa, grazie all’ausilio di Carlo Repetti, uno spettacolo di Teatro Canzone in due tempi.  Alloisio, solo in scena, canta e racconta della sua “strana famiglia” partigiana, per metà cattolica e liberale e per metà atea e comunista, e delle avventure del bambino partigiano Mario “Aria” Ghiglione.

Canzoni della Resistenza e canzoni d’autore, canzoni comiche e brani rock, basi musicali e testimonianze in video, sono collegate da un racconto sempre in contatto diretto con gli spettatori, in cui l’interprete “dà del tu” al pubblico. Si sviluppa così uno spettacolo teatrale e musicale molto vivo che sollecita continuamente l’attenzione e contribuisce ad attualizzare i fatti antichi che coinvolsero i nostri nonni, i nostri genitori, riportandoli all’attualità. Furono davvero sciolti i nodi del ‘900? Siamo davvero liberi dall’autoritarismo, dalla discriminazione su base etnica o religiosa? Abbiamo davvero ripudiato la guerra? I fantasmi del passato che, sollecitati da un mix di ignoranza e furbizia, si ripresentano oggi nelle dichiarazioni a uso dei media, sono destinati a rimanere “società dello spettacolo” o lo spettacolo potrebbe improvvisamente mutare in qualcos’altro di ben più pericoloso? Infine, che uso sappiamo fare della nostra libertà, conquistata a caro prezzo da quei giovanissimi italiani che diedero dignità al Paese?


Teatro Stabile di Genova e Teatro dell'Archivolto

Teatro Stabile
Piazza Borgo Pila 42, Genova
Tel. 010.53421 - Fax. 010.5342510
Tel. botteghino 010.5342200
http://www.teatrostabilegenova.it
info@teatrostabilegenova.it

Teatro dell'Archivolto
Piazza Modena 3, Genova
Tel. 010412135 - 0106592220 
http://www.archivolto.it
promo@archivolto.it

Data spettacolo:

Sino a mercoledi 25 aprile 2018

Spettacolo terminato

Info sala

Teatro Duse

Via Nicolò Bacigalupo, 6
Genova