LA VITA DAVANTI A Sé

Attenzione: il Teatro Nazionale di Genova comunica che per un caso di positività al Covid all'interno della compagnia di La vita davanti a sé, sono annullate le recite in programma al Teatro Eleonora Duse da giovedì 13 gennaio e fino a domenica 16 gennaio 2022Appena definite, saranno comunicate le nuove date dello spettacolo in programmazione all’interno della stagione 2021-22. Per informazioni riguardanti il cambio dello spettacolo e il rimborso del biglietto: sito Teatro Nazionale di Genova.

Silvio Orlando, altro grande protagonista del teatro e del cinema italiano, è in scena al Teatro Eleonora Duse dal 13 al 16 gennaio 2022 con lo spettacolo La vita davanti a sé, tratto dall’acclamato romanzo di Romain Gary. Orlando veste i panni di Momò, un bimbo arabo che cresce in un quartiere multietnico di Parigi e racconta col suo sguardo tenero e senza filtri il mondo frenetico e sconclusionato degli adulti.

Pubblicato nel 1975 e diventato film due anni dopo, il romanzo di Romain Gary, La vita davanti a sé è una storia toccante, piena di leggerezza e ironia. Vincitore del celebre Premio Goncourt, (anche grazie a un escamotage dell’autore, che lo firmò con lo pseudonimo di Emile Ajar, avendo già vinto il Premio anni prima), il romanzo si è imposto subito come un paradigma della letteratura francese. Gary narra la storia di Momò, un bimbo arabo di appena dieci anni, cittadino di quello splendido quartiere multietnico che è un cuore di Parigi, Belleville. Qui il giovane Momò incontra Madame Rosa, una anziana ex prostituta ebrea che tira avanti non solo gestendo un alberghino ma anche curando i fatali “incidenti sul lavoro” delle colleghe più giovani. Dall’incontro di queste due vite sbandate, di queste solitudini e diversità scaturirà un mondo nuovo… A dare voce e corpo al piccolo Momò è nientemeno che Silvio Orlando, amatissimo protagonista delle scene italiane, che conduce il pubblico dentro le pagine del libro con leggerezza ed empatia, sino a diventare, con un miracolo tutto teatrale, quel bambino, assumerne lo sguardo e la vitalità.

Orlando, anche regista (suo l’adattamento del testo originale, ha scelto di portare in scena La vita davanti a sé perché, spiega: «Il genio di Gary ha anticipato senza facili ideologie e sbrigative soluzioni uno dei temi più importanti del contemporaneo: la convivenza tra culture, religioni e stili di vita diversi…». E aggiunge: «Quale funzione può e deve avere il teatro? Non certo di indicare vie e soluzioni che ad oggi nessuno è in grado di fornire, ma una volta di più di raccontare storie emozionanti, commoventi, divertenti, chiamare per nome individui che ci appaiono massa indistinta e angosciante. Raccontare la storia di Momò e Madame Rosa, nel loro disperato abbraccio contro tutto e tutti, è necessario e utile».

Interpreti: Silvio Orlando, con l’Ensemble dell'Orchesta Terra Madre composta da Simone Campa chitarra battente, percussioni; Gianni Denitto clarinetto, sax; Maurizio Pala fisarmonica; Kaw Sissoko kora, djembe. Produzione Cardellino Srl; disegno luci; Valerio Peroni; riduzione e regia Silvio Orlando; scene Roberto Crea; costumi Piera Mura; direzione musicale Simone Campa.


Teatro Nazionale di Genova

Piazza Borgo Pila 42, Genova
Telefono 010 5342 1 Fax 010 534 2510
Info biglietteria  010 5342 300 

https://teatronazionalegenova.it/

teatro@teatronazionalegenova.it

Data spettacolo:

Sino a lunedi 17 gennaio 2022

Info sala

Teatro Eleonora Duse

Via Nicolò Bacigalupo, 6
Genova