LA FABBRICA DEGLI STRONZI

La Fabbrica degli Stronzi, in scena alla Sala Mercato da martedì 15 a venerdì 18 marzo 2022, è il primo spettacolo nato della collaborazione fra Kronoteatro e Maniaci d'Amore, due fra le giovani realtà teatrali più rilevanti e apprezzate d’Italia. Lo spettacolo, che ha debuttato al Festival Contemporanea di Prato lo scorso settembre, è coprodotto dal Teatro Nazionale di Genova che ne ha ospitato le prove alla Sala Mercato, all’interno della Factory, un progetto di residenze teatrali voluto da Davide Livermore.

La Fabbrica degli Stronzi prende spunto da due libri: Critica della vittima di Daniele Giglioli e La scomparsa dei riti del sudcoreano Byung-chul Han ed ha al centro temi come l’identità, il rapporto fra individuo e società, il conflitto fra sistemi organizzati e minoranze, la tendenza al vittimismo diffusa fra le nuove generazioni. Il tutto declinato mixando le atmosfere surreali dei Maniaci d’Amore con lo stile amaro e sulfureo di Kronoteatro. Davanti al feretro della madre appena defunta, interpretata da Maurizio Sguotti, arrivano i tre figli (Tommaso Bianco, Francesco d’Amore e Luciana Maniaci). Fra commozione, battute velenose, ricordi, discussioni per la sistemazione della salma, i tre cominciano a litigare rivivendo il proprio rapporto con la madre assillante e sempre troppo presente. Fra livido umorismo e dialoghi taglienti, lo spettatore viene trascinato in un mondo isterico, caustico e meschino.Un mondo abitato solo da vittime, dove la colpa di ogni sofferenza, frustrazione e sventura è sempre attribuita a qualcun altro: le madri, i padri, i fidanzati, gli insegnanti, i principali, i colleghi, i vicini di casa. E se un responsabile non c’è, lo si inventa.

KRONOTEATRO è riconosciuto dal MIBACT come Impresa di produzione dal 2015. Orfani la nostra casa è il primo capitolo del progetto FAMILIA, una trilogia che con Pater Familias_dentro le mura e Hi Mummy_frutto del ventre tuo indaga i rapporti generazionali. La seconda trilogia, Trittico della Resa, che indaga i meccanismi dell'esercizio del potere, è stata presentata alla 46° Biennale di Venezia. Le ultime produzioni sono Sporco negro vincitore dei Teatri del Sacro 2019 e Sangue del mio sangue che ha debuttato nel 2019 al festival Primavera dei Teatri.

MANIACI D’AMORE hanno formato la loro compagnia nel dicembre 2008. Hanno collaborato nel tempo con RadioRai3, Riccione Teatro, la Scuola Holden di Torino e hanno vinto vari premi tra cui una menzione speciale Premio Dante Cappelletti e il Premio Eurodram. Nel 2019 hanno vinto il Premio ANCT assegnato dall'Associazione Nazionale Critici Teatrali. Il loro ultimo progetto si chiama Siede la terra ed è stato co-prodotto da Kronoteatro.

Drammaturgia Maniaci d’Amore; regia Kronoteatro e Maniaci d’Amore; con Tommaso Bianco, Francesco d’Amore, Luciana Maniaci, Maurizio Sguotti; scene e costumi Francesca Marsella; luci Alex Nesti; produzione Kronoteatro, Teatro Nazionale di Genova con il sostegno di Residenze PimOff Milano.


Teatro Nazionale di Genova

Piazza Borgo Pila 42, Genova
Telefono 010 5342 1 Fax 010 534 2510
Info biglietteria  010 5342 300 

https://teatronazionalegenova.it/

teatro@teatronazionalegenova.it

Data spettacolo:

Venerdi 18 marzo 2022

Spettacolo terminato

Info sala

Sala Mercato

Piazza Gustavo Modena, 3
Genova