FURORE

«C’è bisogno di qualcosa che sia utile. Non dico a fare teatro politico, ma fare teatro che diventi politica. E scegliere di rappresentare Furore vuol dire schierarsi. Ci parla di migrazioni e soprattutto di umanità». Con queste parole, scritte al Venerdì di Repubblica, Massimo Popolizio presentava il suo affondo in un classico della letteratura americana, Furore, scritto da John Steinbeck nel 1939. Dopo aver attraversato, da magnifico interprete, le memorabili “edizioni teatrali” di celebri romanzi dirette da Luca Ronconi, Popolizio prosegue nel suo cammino di regista e attore confrontandosi con un testo di grande impatto.

Furore è un romanzo ampio, arioso, epico, in cui l’autore osservava, quasi da cronista, l’aspra condizione di vita dei braccianti americani in un viaggio verso la speranza, verso la terra ambita, sognata, della California. Nel cuore della Grande Depressione, Steinbeck, Premio Nobel per la letteratura nel 1962, raccontava un esodo, una migrazione fatta di sfinimento, dolore, sopraffazione, astio, paure. «Dove andate? Qui non c’è posto per tutti» si sente dire nella storia: Popolizio sa bene che per capire il presente spesso è utile guardare al passato recente. Ecco allora, con l’adattamento di Emanuele Trevi, un racconto per stazioni che ha il sapore amaro e terrigno di una ballata, ma che conserva tutta la forza del più puro teatro.

«Se uno spettacolo ispirato a un grande romanzo – ha spiegato l’attore al Corriere della Sera – non offre al pubblico qualcosa che solo il teatro può offrire, sarà sempre meglio restarsene a casa e leggersi il libro». Invece, sulle musiche dal vivo di Giovanni Lo Cascio, Popolizio rende Furore un racconto vivo, uno spettacolo di grandissima efficacia, che sa impregnare di verità umana, voce e corpo, le struggenti pagine scritte da Steinbeck.


Teatro Nazionale di Genova

Piazza Borgo Pila 42, Genova
Telefono 010 5342 1 Fax 010 534 2510
Info biglietteria  010 5342 300 

https://teatronazionalegenova.it/

teatro@teatronazionalegenova.it

Data spettacolo:

Da mercoledi 4 novembre 2020 a domenica 8 novembre 2020

Info sala

Teatro Gustavo Modena

Piazza Gustavo Modena, 3
Genova