GIROTONDO DEL BOSCO

Sette storie di animali sulle cui tracce poter riconoscere le piccole metamorfosi che fanno diventare grandi. Ecco allora il ghiro con la sua paura della solitudine, il riccio che imparerà a proteggersi senza perdere tenerezza, la gazza che scoprirà che chi vuol bene non imprigiona il suo amore, la lumaca che troverà il modo di non arrivare sempre in ritardo. Insieme a loro il merlo, il picchio e la puzzola in un vero e proprio girotondo del bosco. 

Liberamente ispirato a Il segreto del bosco vecchio di Dino Buzzati, Storie del bosco antico di Mauro Corona, Uomini boschi e api di Mario Rigoni Stern, Il linguaggio degli uccelli di Farid al-Din 'Attar Le vicende degli uomini, famosi e oscuri, rifluiscono in quelle delle stagioni con le loro piogge e nevicate, in quelle degli animali e delle piante. […] È il grande stile dell’epica che stringe l’esistenza in unità e le dà senso, riduce all’osso la sparpagliata molteplicità delle cose e le unisce in un unico respiro che le pervade e viene da lontano. (Claudio Magris, Microcosmi).

La pietra bambina si stacca dalla montagna, viene presa per mano dal ghiacciaio e portata lontano da casa. La gazza si innamora di un raggio di sole e cerca di afferrarlo in ogni riflesso di acqua sul lago. I geni degli alberi, si danno appuntamento nella grande ed eterna foresta di cui tanto hanno sentito parlare in gioventù. Le piccole metamorfosi che ci fanno diventare grandi sono rispecchiate dal paesaggio e nelle creature del bosco. 

Lo spettacolo nasce da un laboratorio con i ragazzi dai 6 ai 10 anni, che dopo aver letto insieme agli attori Corona e Rigoni Stern, Buzzati ed Attar hanno giocato gesti e narrazioni, suoni e visioni, scegliendo ognuno una propria guida animale. Animali in disparte, che di solito non sono protagonisti di film di cassetta, animali del bosco. Ognuno di loro custodisce ed accompagna una trasformazione.                                                                                 

Il ghiro affronterà la paura della solitudine, il riccio imparerà a proteggersi senza perdere la sua tenerezza, la gazza scoprirà che chi vuol bene non imprigiona il suo amore, la lumaca troverà il modo di non arrivare sempre in ritardo. E con loro il merlo, il picchio e la puzzola popoleranno un bosco narrato da una gazza ragazza, un genio degli alberi, ed un vento dispettoso. 

Il teatro di narrazione e di immagini di Carlo Presotto, si lega al teatro fisico di Matteo Balbo e alla danza di Valentina Dal Mas, per condurre piccoli e grandi spettatori a cercare il segreto del bosco, a ricordare la lingua degli uccelli, quella lingua segreta che parlavamo prima di nascere al mondo. 


Teatro della Tosse

Piazza Renato Negri 4, Genova
Tel 010.2487011 - Fax 010.2468746

http://www.teatrodellatosse.it

info@teatrodellatosse.it

Data spettacolo:

Domenica 17 novembre 2019

Info sala

Teatro della Tosse

Piazza Renato Negri
Genova