UNA MANO MOZZATA A SPOKANE

Un sicario menomato e due spacciatori da strapazzo sono i protagonisti di una esilarante e terribilmente scorretta dark comedy, firmata dal premio Oscar Martin McDonagh. Appuntamento con Una mano mozzata a Spokane, celebre anche per il film Tre manifesti a Ebbing, Missouri. Lo spettacolo, interpretato da Andreapietro AnselmiAlice ArcuriMaurizio BoussoDenis Fontanari e diretto da Carlo Sciaccaluga, è in scena da mercoledì 20 a sabato 23 novembre alla Sala Mercato (ore 20.30, giovedì ore 19.30).

Una mano mozzata a Spokane è un divertimento grottesco con guizzi splatter, un frenetico e divertente gioco di equivoci e minacce nato dalla penna del pluripremiato autore inglese Martin McDonagh. Classe 1970, il drammaturgo è molto amato per il suo recente Tre manifesti a Ebbing, Missouri, film vincitore del Golden Globe e premio Oscar per l’attrice Frances McDormand. Artefice di un teatro originalissimo, McDonagh è arrivato al successo molto giovane: nel 1997, a soli 27 anni, ha presentato quattro suoi drammi contemporaneamente nel West End, impresa riuscita, oltre a lui, solo a Shakespeare.

La vicenda narra di un truculento e surreale incontro in una stanza d’albergo, tra Carmichael, sicario ossessionato dal voler ritrovare la propria mano sinistra, mozzata in gioventù, e una coppia di piccoli spacciatori che vuole vendergli una mano trovata chissà come. A far da coronamento a questa stralunata dark commedy ci sono anche, al telefono, una madre ossessiva, e un portiere di notte degno di Psycho. Questa “mano mozzata” ha il gusto arguto del primo Woody Allen (o perché no, di certo Wes Anderson) ed è diretto con felice orchestrazione da Carlo Sciaccaluga, anche traduttore.

Lo spettacolo gira a ritmi vorticosi grazie all’affiatato gruppo di interpreti, a partire da Alice Arcuri (una determinata e apparente sciocchina), Andreapietro Anselmi, Maurizio Bousso e Denis Fontanari nei panni del “killer sentimentale”. «Sta a noi – afferma il regista – con le suggestioni che l’autore regala in forma di azione che si dipana sotto i nostri occhi, arrivare eventualmente alle nostre conclusioni. Il teatro di McDonagh è teatro. È azione, relazione, incidente, che sia comico o drammatico, non è mai una conferenza sull’uomo». E, come a Broadway, questa commedia non lascia indifferenti…

La replica di sabato 23 novembre è recuperata domenica 24 novembre alle ore 16. I biglietti già acquistati sono automaticamente validi per la nuova data. È possibile chiedere il rimborso presentandosi in biglietteria con il tagliando entro giovedì 28 novembre.


Teatro Nazionale di Genova

Piazza Borgo Pila 42, Genova
Telefono 010 5342 1 Fax 010 534 2510
Info biglietteria  010 5342 300 

https://teatronazionalegenova.it/

teatro@teatronazionalegenova.it

Data spettacolo:

Sino a sabato 23 novembre 2019

Spettacolo terminato

Info sala

Teatro Gustavo Modena

Piazza Gustavo Modena, 3
Genova