FRONTE DEL PORTO

L’adattamento di Enrico Ianniello ci trascina nella Napoli anni Ottanta, sfociando in una storia corale dalla forte carica emotiva e sociale.

E se invece del porto di New York fosse quello di Napoli? Forse il testo firmato da Budd Schulberg e Stan Silvermann, diventato film vincitore di otto premi Oscar nel 1954 grazie a Elia Kazan, acquisterebbe forza e attualità. È così che Fronte del porto, nell’adattamento originalissimo firmato da Enrico Ianniello e con l’attenta regia di Alessandro Gassmann arriva sulle scene italiane.

Dopo l’intenso Qualcuno volò sul nido del cuculo, Gassmann dirige di nuovo Daniele Russo nella riscrittura di questa storia “cinematografica”: con la sua cifra consapevole e matura, il regista costruisce un lavoro che porta lo spettatore nella Napoli dei primi anni Ottanta. La drammaturgia di Ianniello, infatti, evoca un film che sarebbe piaciuto a Quentin Tarantino: La camorra sfida, La città risponde, del 1979E da quelle suggestioni è partito il regista che ha spiegato: «Credo che in questo momento in questo paese non ci sia storia più urgente da raccontareUna comunità di onesti lavoratori sottopagati e vessati dalla malavita trova attraverso il coraggio di un uomo la forza di rialzare la testa e fare un passo verso la legalità, la giustizia, la libertà».

Per Giulio Baffi, critico di Repubblica: «Protagonista è Daniele Russo che lavora con convinzione e intelligenza d’attore a costruire quel personaggio dal nome qualsiasi, Francesco Gargiulo. Com’è bravo e commovente quando il suo personaggio scopre e si scopre, vittima di piccoli sogni di grandiosità miserabile e protagonista di una incosciente ribellione, necessaria e provvida come un riscatto che nemmeno sa di stare organizzando per sé e per i suoi». Con un generoso e affiatato gruppo di attori, questo Fronte del porto ha la tensione di un grande classico e la forza, tutta popolare, di un teatro vivo e presente.


Teatro Nazionale di Genova

Piazza Borgo Pila 42, Genova
Telefono 010 5342 1 Fax 010 534 2510
Info biglietteria  010 5342 300 

https://teatronazionalegenova.it/

teatro@teatronazionalegenova.it

Data spettacolo:

Da mercoledi 18 marzo 2020 a domenica 22 marzo 2020

Info sala

Teatro della Corte

Viale Duca D'Aosta Emanuele Filiberto
Genova